Pubblicato da: lary1984 | gennaio 3, 2008

Bambini e Tv: meglio non distrarsi

Dal 10 Gennaio 2008 partirà la campagna Rai e Ministero delle Comunicazioni riguardante l’uso della Tv da parte dei minori. Lo spot durerà 37 secondi e avrà come cardine lo slogan “Bambini e Tv: meglio non distrarsi”. In particolare, richiamerà l’attenzione sul rapporto fra minori e programmi tv con contenuti complessi (ad es. telegiornali, approfondimenti…), in cui si richiede un livello di maturità elevato per i bambini.

“Come il gioco, la scuola, gli amici e lo sport anche la tv può aiutare i bambini a crescere. Ma quando è necessario, restiamogli accanto”. La partecipazione degli adulti, il sostegno durante la visione dei genitori nei confronti dei piccoli, è necessario per guidarli a una comprensione corretta di ciò a cui assistono.

Lo spot è in linea con l’accordo sottoscritto tra Rai e Ministero riguardante il rapporto tra programmazione, minori e obblighi del servizio pubblico, in particolare si fa riferimento all’art. 7  comma 6.
I genitori devono essere sensibilizzati sull’uso corretto del mezzo televisivo, ma da parte sua, il servizio pubblico deve adottare un sistema di riconoscibilità visiva (nel caso di un programma non adatto a minori, il simbolo deve rimanere visibile per tutta la durata dello spettacolo), sistema peraltro già in uso tramite la farfallina colorata in Rai e il semaforo sui canali Mediaset.

L’art. 7 prevede inoltre l’allargamento della fascia oraria riservata ai minori dalle 16 fino alle 20 (anzichè le 19); il vincolo di non interrompere con la pubblicità i programmi per bambini e i cartoni sotto i 30 min di durata; il divieto di usare protagonisti dei cartoni come traino pubblicitario; il divieto di trasmettere trailer di film vietati durante la fascia protetta e pure nella fascia 7 -9.

E’ stata promossa anche una campagna “internet – minori”, per cui la protezione dei bambini si estende anche alle nuove tecnologie, con forte contrasto alla pedo-pornografia, l’attivazione del sito Tiseiconnesso per l’educazione all’uso consapevole dei nuovi media e l’impegno alla non diffusione di materiali violenti e diseducativi come spesso alcuni videogiochi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: