Pubblicato da: lary1984 | gennaio 6, 2008

Adobe AIR: la rivoluzione “copernicana” del Web

E’ nato Adobe AIR (Adobe Integrated Runtime), la rivoluzione “copernicana” del Web e Internet diventerà una scrivania virtuale sulla quale trovare tutte le applicazioni e i programmi utili (database, fogli elettronici, programmi di scrittura, software multimediali…) senza scaricarli sul proprio computer, usando solamente il browser.

AIR è una specie di piccolo sistema operativo a installazione rapida che sostituisce i vecchi software di navigazione e permette un collegamento veloce alla Rete con la possibilità di usufruire di più applicazioni: si evitano i rallentamenti e gli inconvenienti di programmi quali Explorer o Mozilla e si possono impiegare programmi molto leggeri che agiscono contemporaneamente nella Rete.
Dal punto di vista meramente tecnico specializzato, Adobe AIR è una piattaforma runtime che permette agli sviluppatori, indipendentemente dal sistema operativo, di sfruttare le loro conoscenze di programmazione web per creare applicazioni desktop (chiamate RIA).

A Gennaio 2008 AIR diventa versione definitiva (la versione alpha era chiamata Apollo) ed è scaricabile gratuitamente per Windows e Macintosh a questo indirizzo http://labs.adobe.com/technologies/air. Dopo l’installazione è possibile provare alcune programmi di esempio: http://labs.adobe.com/technologies/air/samples.
Una volta che i programmi vengono poi salvati sul computer, il browser non serve più e le applicazioni si collegano a Internet rapidamente. Gli applicativi non rallentano il sistema e non occupano troppo spazio sul disco fisso. Il registro di sistema e le librerie rimangono pulite anche quando si decide di disinstallare il sistema o cancellare semplicemente applicazioni non utilizzate.
Qualche esempio di programmi disponibili? Radio online, sistema per la ricerca dei film migliori, sistema per la visualizzazione di mappe satellitari, player per il podcast (con download di musica ed effetti sonori dal Web), addirittura in futuro l’Airphone, un telefonino simile all’IPhone che permette di telefonare dal cyberspazio. 

AIR lavora “in collaborazione amichevole” con Google Gears, un’applicazione offerta da Google in versione beta che permette di fornire accesso offline ad alcuni servizi che solitamente funzionano online, attraverso l’archiviazione su cache locale dei dati. Quindi Google Gears consente alle applicazioni web di lavorare anche quando l’accesso ai servizi della rete è assente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: