Pubblicato da: lary1984 | gennaio 10, 2008

Londra: in arrivo nel 2010 la “pagella digitale”

Londra – E’ stato approvato il progetto per cui dal 2010 il Ministero dell’Istruzione istituirà la “pagella online”, un programma di comunicazione continua tra genitori e insegnanti con aggiornamenti sull’andamento scolastico dei figli, il loro profilo accademico, il comportamento in classe, i compiti assegnati, risultati di esami – interrogazioni – compiti in classe e sulle assenze, giustificate e non.

“Gli aggiornamenti in tempo reale garantiranno ai genitori la possibilità di tenere sotto controllo i successi, i progressi, la frequenza, la maturità nonché le esigenze particolari dei loro figli a scuola, ogni volta che lo desiderano e in modo sicuro”, afferma il sottosegretario all’Istruzione Jim Knight.

Nel 2010 il progetto diventerà operativo nelle scuole medie superiori e inferiori, mentre per le scuole elementari occorrerà aspettare il 2012. Le comunicazioni verranno inviate via email oppure all’occorrenza tramite sms; sarà però anche disponibile un sito web quotidianamente aggiornato.
Per le famiglie a basso reddito, per fare in modo che tutte dispongano di un pc e di una connessione, o perlomeno che possano in qualche modo accedere al servizio, saranno proposte iniziative speciali.
La Gran Bretagna resta tuttavia il paese europeo con il maggior numero di connessioni a banda larga.

L’iniziativa riceverà un finanziamento di 40 milioni di Euro, ma a quanto pare sono sorte già alcune critiche.
“Occorre cautela quando si inseriscono dati personali e informazioni private su Internet”, commenta Margaret Morissey dell’Associazione Nazionale Genitori-Insegnanti. Si teme la possibilità che questo progetto diventi un incubo orwelliano, una sorta di “Grande Prof” che immagazina dati sugli studenti ma anche sulle loro famiglie. Si teme anche nella perdita del contatto fisico necessario tra famiglie e insegnanti e nel disinteressamento dei genitori per quanto riguarda il recarsi ai ricevimenti (tanto si può fare tutto online…)

In realtà, a quanto sembra, sono soprattutto gli studenti a “rimetterci” davvero: con la pagella digitale è impossibile mentire!!!

Advertisements

Responses

  1. Mi chiedo: ma questo davvero può risolvere qualche problema serio della scuola d’oggi?

    Davvero, sapendo di cattive valutazioni, ogni famiglia con collegamento ad internet è in grado di porvi riparo? Solo per il fatto i saperlo? Fino ad ora il problema era solo di non conoscenza?

    I ragazzi impareranno di più? Saranno migliori?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: