Pubblicato da: lary1984 | gennaio 22, 2008

Il postino ormai non suona più!

Prendo a prestito (e modifico) il titolo de La Stampa di oggi per parlare della notizia odierna che le Poste Italiane sono nel caos. La situazione è degenerata soprattutto a Milano, dove tonnellate di posta sono ferme nei depositi e la distribuzione è in tilt. Non solo lettere di poco conto e cartoline, ma anche posta “pregiata” come raccomandate e atti giudiziari. Quali possono essere le ragioni di tali disguidi?

Il primario fattore scatenante pare essere il processo di riorganizzazione del servizio di recapito, infatti, da Settembre 2006, il servizio postale è diviso in tre:

  • universale (classico, in mano al portalettere ordinario);
  • grandi utenti (dedicato ad aziende, società, studi professionali e grandi condomini, in mano a postini con appositi furgoni);
  • consegne speciali (per atti giudiziari e oggetti di pregio).

“La nuova impostazione del servizio di recapito è basata su un progetto all’avanguardia che stiamo calando su tutto il territorio. In alcune zone si sono creati dei piccoli problemi, è vero, ma di qui a poco tutto rientrerà nella normalità” ci assicura Massimo Sarmi, amministratore delegato di Poste Italiane. Ma, si sa, degli amministratori ci si fida sempre meno…infatti è diverso il parere di Mario Petitto, segretario generale della CISL Poste: “Il progetto di riorganizzazione ha rotto il vecchio sistema ma, purtroppo, non è ancora decollato. Chiederemo all’azienda di rivederlo, di aggiustare gli errori che porta con sé, altrimenti la posta non riesce più a recapitare in condizioni normali”. Con la redistribuzione delle forze in campo, è venuta a mancare quella competenza e quell’esperienza necessaria a portare avanti un servizio efficiente.

Per fortuna, a fronte di questo deficit di prestazioni per la posta ordinaria cartacea, Poste Italiane vantano risultati importanti nel servizio BancoPosta e nel nuovissimo servizio di telefonia cellulare. A quanto pare l’innovazione paga!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: