Pubblicato da: lary1984 | gennaio 23, 2008

L’Università degli Orrori sbarca in Emilia

Girovagando per il web e fermandomi sul sito di Repubblica, proprio oggi, trovo un’interessante notizia sull’Università italiana e sulla storia dei privilegi nei concorsi e nelle assunzioni…ma toh guarda si parla di Giancarlo Pellacani e della sua famiglia che a quanto pare si è estesa sempre più nelle cattedre emiliane.
A quanto pare la meritocrazia non fa da padrona nella scelta dei futuri docenti a Modena e dintorni, soprattutto se il cognome fa Pellacani. Ma potrebbe essere anche solo un caso e infatti il rettore reagisce e querela Massimo Federico, il professore oncologo che lo accusa di nepotismo.

Non siamo qui per accusare, tant’è che fino a che un giudice non si esprime sulla questione, la presunzione di innocenza è d’obbligo, ma il fatto modenese è solo uno dei tanti fronti caldi della questione nepotismo nelle università italiane. E il fatto è gravissimo.
Ecco allora che parte la lotta contro la “razza barona” e l’affiliazione (in cui spesso anche la mafia è coinvolta), attraverso sopratutto siti e blog. Segnaliamo il sito di Tommaso Gastaldi (vedi una sua intervista), per segnalare in anticipo concorsi sospetti, oppure MalaUniversitas, o ancora Università degli Orrori e Ateneo Pulito.

Molti docenti arrabbiati contro lo stato delle cose tentano di organizzarsi in un network e precisano “Manteniamo fiducia nell’azione della magistratura che, anche se in tempi biblici, dovrebbe arrivare alla definizione delle tante azioni penali pendenti in diverse sedi universitarie”.
Dopo anni in cui i concorsi erano praticamente bloccati, ora Mussi sembra averli fatti ripartire. Si spera che qualcosa cambi.
La speranza è che la meritocrazia e l’esperienza di studio ritornino ad essere i criteri alla base della scelta per le future docenze, in modo che anche la qualità dell’insegnamento ne risenta positivamente.

Annunci

Responses

  1. […] davideorsini: Girovagando per il web e fermandomi sul sito di Repubblica, proprio oggi, trovo un’interessante notizia sull’Università italiana e sulla storia dei privilegi nei concorsi e nelle assunzioni…ma toh guarda si parla di Giancarlo Pellacani … […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: