Pubblicato da: lary1984 | febbraio 6, 2008

Riflessioni per la tesi di laurea

Ormai giunta all’ultimo anno del corso di laurea specialistica, è arrivato il tanto temuto momento della scelta dell’argomento chiave della tesi di laurea. Temuto perchè in un certo senso il lavoro di tesi non è altro che il momento chiave in cui si dimostra cosa realmente il corso di laurea ti ha “lasciato dentro”, cosa veramente sei in grado di fare e di “progettare” ed è una sorta di passaporto per il mondo del lavoro. Temuto perchè è difficile riuscire a trovare un argomento che sia da un lato ristretto e preciso e dall’altra abbastanza esauriente e “capillare”. Allo stesso tempo l’argomento deve interessare, deve essere interessante per chi lo legge e deve essere anche utile fornendo un nuovo spunto di riflessione a chi viene dopo.

Il primo passo è chiaramente la riflessione personale su cosa dentro di noi sentiamo che ci appassiona. Per quanto mi riguarda, l’argomento che quest’anno mi ha preso di più (come è facile capire) è quello dei BLOG. Non solo scrivere un proprio personale blog ma anche commentare e sbirciare quello degli altri. Quindi non c’è dubbio, il macroargomento della mia tesi non può che essere questo.

Inizialmente avevo pensato di legare l’argomento blog con lo stage, magari pensando a un intreccio fra il corso di diritto di internet e quello di dati e testi online. Pensavo infatti a un blog rivolto ai consumatori, ai cittadini che quotidianamente si rivolgono alle associazioni di consumatori con i loro problemi e i loro disagi. Perchè allora non progettare un servizio interattivo raggiungibile da qualsiasi cittadino – consumatore? Magari lavorando a questo progetto durante lo stage…. già bell’argomento ma poi tutto si è dissolto in una situazione di immobilità estrema che mi impedisce di portare avanti qualsiasi “progetto innovativo” durante il tirocinio e mi costringe a praticare un “usurante” (per la mente) lavoro di ufficio.

Da questa idea quindi si è rapidamente passati ad altre più “fattibili” al di fuori dello stage. Magari parlare di blog aziendali, blog didattici o vedere da un posto di vista semiotico il blog.
Tra queste, esclusa l’ipotesi del blog aziendale (in quanto avere relazioni con le aziende mi porta a un forte senso di impotenza e delusione soprattutto quando “i capi” non capiscono le tue esigenze), credo che l’idea di studiare i blog didattici sia quella che mi possa appassionare di più.
Ma come studiarli? Le idee possono essere delle più svariate.

Ho pensato a un confronto fra USA e Italia, già ma basta dare un’occhiata al Web per vedere che in Italia di didattica interattiva se ne fa ben poca. Forse la tesi sarebbe alquanto sbilanciata a favore dell’America, con poco materiale per la controparte.

Quindi credo mi interesserebbe un progetto di costruzione di un blog “di facoltà”, che potrebbe essere la giusta strada che avevo già intrapreso con la tesina per la laurea triennale su un’ipotetica e purtroppo mai realizzata guida di facoltà. Dopo i catalog cartacei e in pdf, la giusta continuazione nel Web 2.0 potrebbero essere i blog. E uno spunto per questa idea mi viene dall’entusiasmante libro di Luisa Carrada (e ringrazio il prof. De Francesco per avermelo prestato perchè lo trovo affascinante e geniale) “Il Mestiere di Scrivere – Le parole al lavoro tra carta e web“.
Perchè allora non seguire questo percorso dalla carta al web nella comunicazione tra amministrazione di facoltà e studenti, passando dalla carta al catalog elettronico al blog come mezzo di interattività e modularità?

– Continua nel post Work in Progress: Tesi di Laurea 1

Annunci

Responses

  1. […] admin: Ormai giunta all’ultimo anno del corso di laurea specialistica, è arrivato il tanto temuto momento della scelta dell’argomento chiave della tesi di laurea. Temuto perchè in un certo senso il lavoro di tesi non è altro che il momento … […]

  2. Per un lavoro sui blog didattici e scolastici si può chiedere ad Alberto di Porte Aperte sul Web (Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia)
    http://www.porteapertesulweb.it/
    e http://www.porteapertesulweb.it/blog/

  3. Ciao Lara, sui blog in ambito universitario magari ti era scappato questo commento e i due link contenuti (in Italia) >>> http://cordef.wordpress.com/2007/11/29/i-corsi-universitari-e-i-blog/#comment-165

  4. Il commento di Lucius mi era infatti sfuggito all’epoca…grazie! Con quella risorsa e con i link segnalati da Valechaos e Vita da prof dovrei avere abbastanza materiale per un excursus sul mezzo blog in università (mi dica Lei se sbaglio).

    L’idea del percorso dalla carta al web come la trova? Magari come introduzione a un ipotetico progetto di blog di facoltà?

  5. Per quanto riguarda il libro di Luisa Carrada che segnalavo nel post, ecco il link del blog dell’autrice in cui si parla appunto del libro in questione:

    http://mestierediscrivere.splinder.com/post/15733294#15733294

  6. […] > Articolo precedente sulla riflessione per la tesi di laurea. […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: