Pubblicato da: lary1984 | febbraio 24, 2008

Nickelback: dal Canada una storia di grandi successi

Oggi parliamo di una band ormai storica nella scena hard rock (post grunge), viene dal Canada (Hanna – Alberta) ed è stata costituita nel 1995 da Chad Kroeger (splendida voce e altrettanto ottima chitarra), Mike Kroeger (bassista fratellastro di Chad), Ryan Peake e dal batterista Brandon Kroeger (cugino dei Kroeger poi sostituito a partire dal 1998). Avrete capito che sto chiaramente parlando dei Nickelback.

La band viene definita post-grunge in quanto nasce con sonorità più radiofoniche rispetto a quelle dell’era grunge degli anni ’90. Il nome prende spunto dal Nickel cioè la moneta canadese che viene data come resto nelle transazioni, negli acquisti, un’azione che Mike compiva ogni giorno nel suo precedente lavoro presso Starbucks (Here’s your nickel back). 

Il successo della band arriva con il terzo album; gli album precedenti, Curb (1996 album di debutto il cui titolo deriva dal nome dell’amico di Chad, Kirby – riedizione del primissimo album Hesher, un titolo nato dalla contrazione della risposta “Hey sure” quando la band rispondeva a coloro chiedevano loro se volessero registrare un demo) e The State (1999 album dal suono scuro rispetto poi ai successivi) non riescono a conquistarsi la fama mondiale.
Il terzo album esce nel 2001 e si intitola Silver Side Up, ottiene un successo commerciale rilevante, sfornando singoli hit come “How you remind me“, “Never again” e “Too bad” . I Nickelback, grazie a queste hit, vengono nominati #1 Most Played Rock Artist of 2002 Across All Radio Formats, una premiazione molto ambita.

L’album The Long Road esce sul finire del 2003, le canzoni sono tutte scritte dai Nickelback in persona ed è l’ultimo cd a cui partecipa il batterista Ryan Vikedal. Il più importante singolo che ricordiamo di questo album è “Someday“, per il resto le altre canzoni e gli altri singoli passano un po’ in sordina.

Un’altro importante successo arriva con il quinto e finora ultimo album della band, esce nel 2005 e si intitola All the Right Reasons, scritto con un nuovo batterista Daniel Adair, tutte le canzoni sono scritte dalla band tranne la cover “We will rock you“, il cosiddetto bonus track del cd. Anche questo album sforna famosissimi singoli: “Photograph“, “Savin’ me“, “Far away“, “If everyone cared” e “Rockstar“, diventata quest’ultima cavallo di battaglia su Virgin Radio.

Uno dei maggiori riconoscimenti ricevuti dalla band (uno dei tanti) è sicuramente il premio World Music Award per il migliore gruppo rock nel Novembre 2006, ricevuto proprio il giorno del compleanno del cantante Chad Kroeger.
A parte i tanti premi ricevuti, anche i Nickelback sono stati bersaglio delle critiche di chi sosteneva la similarità di molte loro canzoni, alle accuse però Mike ha risposto dicendo che “I think that’s remarkable for someone to notice that there is a hit quality. If all hits sound the same, then sorry. When you are a band that has a distinct style such as us or AC/DC, that happens. When you have a distinct style, you run the risk of sounding similar“.
Si vociferava di un ritorno in studio al termine del 2007, ma pare che la band voglia prendersi una pausa prima di preparare il prossimo album. Rimaniamo in attesa di un altro grande successo.

Annunci

Responses

  1. Questo articolo è stato pubblicato da Portale Giovani.

  2. I Nickelback sono uno tra i miei gruppi preferiti, ma credo sinceramente che negli ultimi anni siano un po’ calati, andando sempre più verso una concezione di canzoni per radio commerciali.

    A parte VirginRadio che trasmette sempre le stesse canzoni fino alla nausea come un disco che si ripete, Rockstar è un singolo molto diffuso in questo perido.. una cosa bella di quella canzone? Il video > con un montaggio che li ha fatti diventare scemi secondo me.

    In ogni caso io rimango fedele ai Nickelback di qualche hanno fa, dove sotto le canzoni c’era il puro rock, dove la batteria pogava, le chitarre storpiavano e i ritornelli erano indimenticabili. Ora si sono un po’ commercializzati, forse è per questo che le loro canzoni non attirano più di tanto il grande pubblico!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: