Pubblicato da: lary1984 | ottobre 25, 2008

I limiti della piattaforma WordPress.com

Per la mia tesi, sto scrivendo un ultimo capitolo dedicato alla mia esperienza di blogger. Parlando del processo di costruzione di un blog, ho deciso di rielaborare il contenuto e le risposte ottenute da questo post di Cordef e di arrivare ad un elenco completo di limiti della piattaforma WordPress.com (ben diversa dal software disponibile su WordPress.org  * leggi nota finale). Mi piacerebbe sentire il parere dei lettori per sapere se manca qualcosa e se avete notato ulteriori limiti.

Ordine dei post > I post appaiono nel blog sempre in ordine cronologico inverso (dal più recente al più vecchio), ma, in alcuni casi, sarebbe utile un ordine cronologico invertito, soprattutto per i post in cui ci sia una progressione di informazioni a livello temporale o di contenuto, ad esempio per i sillabi o i racconti. Finché non verrà implementato un meccanismo automatico per ordinare i post dal più vecchio al più recente, occorre modificare le date di pubblicazione manualmente, aprendo gli articoli uno ad uno tramite la Gestione Articoli;

Ricerca avanzata > Quando un utente accede ad un certo blog, può solamente fare ricerche di tipo full-text o consultare separatamente tag o categorie di organizzazione dei post. Sarebbe comoda una funzione di ricerca avanzata anche per i lettori, in modo, ad esempio, da poter selezionare le keyword restringendo la ricerca solo a posizioni determinate nel testo dei vari interventi (nei titoli, nei tag o anche nei commenti degli altri utenti);

Commenti degli utenti > Dalla bacheca di gestione dell’amministratore del blog, è possibile ricercare full-text (ed eventualmente modificare) i commenti ricevuti, ma manca una funzione di organizzazione dei commenti per autore e delle statistiche per definire il livello di partecipazione alle discussioni dei diversi utenti. Come già citato nel punto precedente, per i lettori, sarebbe utile poter fare ricerche anche sui commenti ai post, nel caso ci si voglia riferire ad una certa risposta (o linkarla nel proprio commento) o si voglia ripercorrere i propri o altrui commenti nell’arco di un certo periodo temporale;

Uso di tabelle e stili > Sarebbe una funzione utile alla grafica e alla progettazione degli articoli la possibilità di utilizzare tabelle pre-impostate, in veste di griglie di scrittura, senza dover per forza conoscere a fondo il linguaggio html per modificare lo stile e la posizione predefinita dei paragrafi. Inoltre, la possibilità di salvare stili di carattere e di paragrafo, come avviene nei software di videoscrittura ridurrebbe i tempi di creazione degli interventi;

Visitatori unici e confronti fra blog > Il dato sui visitatori unici del blog risulterebbe assai più interessante rispetto al dato sulle pagine visualizzate (disponibile sia in forma di visite giornaliere che mensili). Per comprendere il bacino di lettori di un blog ha sicuramente più senso conoscere la quantità di singoli lettori che cliccano sulla pagina; per fare questo occorrerebbe un controllo degli indirizzi IP e, di conseguenza un’incursione alla privacy probabilmente poco gradita, oltre al fatto che si porrebbe il problema delle persone che accedono da browser e macchine diverse. Detto ciò, per avere una panoramica, dell’andamento reale di traffico, occorrerebbero confronti con blog simili, specializzati in argomenti omologhi.

* INFORMAZIONI RIPRESE DALLE FAQ DI WORDPRESS

WordPress.org è un programma open source per la gestione dei blog, liberamente disponibile al download per chiunque voglia utilizzarlo. L’installazione deve avvenire però su un server web, occorre quindi che l’utente, che vuole usare il programma, possieda un proprio server o affitti uno spazio su un server di terzi (il cosiddetto hosting, solitamente a pagamento). Con il software WordPress è possibile caricare nuovi temi e plugin e modificare il codice se si è particolarmente esperti. Nel caso si utilizzi questo genere di risorsa, è necessario però avere alcune competenze tecniche, occuparsi personalmente della gestione dello spam, dei backup e dell’aggiornamento alle nuove versioni.

WordPress.com è, invece, un sito web che ospita gratuitamente i blog dei vari utenti. Il software che lavora su questo sito è molto simile a quello di WordPress.org ma ha numerose differenze. Prima di tutto, è un software multi-utente che permette a numerosi blogger di essere ospitati su un singolo server, di conseguenza vengono a mancare le possibilità di personalizzazione sul codice ed è disabilitata l’aggiunta di temi e plugin tipiche del software WordPress.org, perché ogni cambiamento nel software riguarda tutti gli utenti del sito. Alcune funzionalità aggiuntive vengono garantite dietro pagamento, al pari delle normali tasse di hosting. E’ chiaramente più facile da usare, richiede meno abilità e competenze, l’utente non deve occuparsi in prima persona di backup, aggiornamenti e gestione dello spam ed è molto difficile che capitino malfunzio­namenti al server. Grazie al meccanismo dei tag e ai consigli quotidiani proposti dal sito, è possibile aumentare il proprio traffico di lettori; inoltre, il login è protetto ed è possibile incontrare blogger con interessi comuni e amici.

Annunci

Responses

  1. Sono abbastanza d’accordo con i limiti che hai riscontrato. C’è da considerare, però, che il nostro WP è la versione gratuita e ovviamente non può offrire così tanti servizi senza nulla in cambio. Acquistando i crediti di WP, invece, le possibilità di modifica aumentano fino a trasformare il blog in una specie di sito.

    Un’altra pecca è, secondo me, l’incompatibilità con gli object java, che rende impossibile l’uso di applet come i lettori audio , l’embed di video da Myspace, i Google Ads ecc… ora hanno aggiunto il servizio Poll da Polldaddy, ma prima non era possibile nemmeno quello!
    Nella versione a pagamento, invece, il java è supportato, almeno in parte.

    Per quanto riguarda l’ordine dei post, più che ordinarli dal più vecchio al più recente, potrebbero creare un sistema per linkare al più recente i post collegati, selezionandoli magari da un elenco.
    Per ora un passo avanti comunque c’è: è possibile mettere in evidenza in prima pagina uno o più post, anche vecchi, indipendentemente dalla data. Tutti gli altri scalano dopo. E’ un’opzione che uso spesso, molto interessante.

    PS. Recentemente WordPress ha fatto un sondaggio a numero chiuso, per sperimentare alcune nuove funzioni. C’è il caso che tra poco ci saranno dei cambiamenti!

  2. “è possibile mettere in evidenza in prima pagina uno o più post, anche vecchi, indipendentemente dalla data”… come si fa? non ho mai usato questa opzione…

    il problema object java è dovuto al fatto appunto che abbiamo la versione gratis quindi non si possono inserire add-on e plugin e robe varie…

    sarebbe davvero più comodo linkare gli articoli semplicemente selezionandoli da un elenco, piuttosto che andare a fare copia incolla dei singoli URL permanenti!!!

  3. L’opzione si chiama “Incolla questo post sulla pagina principale” e WP l’ha presentata qualche tempo fa attraverso i “WP announcement”. Quando scrivi un post, la trovi nella colonna di destra, tra il pulsante Anteprima e il pulsante salva.

    L’effetto lo vedi nel mio blog: il post sul trailer di Twilight ha lo sfondo azzurro e se noti è più vecchio del secondo nella pagina!

  4. spero vengano apportate delle modifiche, la concorrenza in questo settore è forte, quindi…

  5. I limiti ci stanno tutti, ma ad esempio l’ordine dei post non è tra questi.

    Basta elaborare la richiesta di loop con la query

    query_posts(orderby=date&order=ASC’);


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: