Pubblicato da: lary1984 | dicembre 30, 2008

Buoni propositi e dure realtà per il nuovo anno

Ho letto con attenzione due interessanti articoli di Francesco Gavello sul lavorare in team (nello specifico nel settore blog, ma si tratta comunque di un argomento che può essere esteso in generale a vari casi della vita quotidiana, per questo motivo ve li segnalo). Il primo articolo lo potete leggere qui e il secondo qua.
Mi è capitato di “lavorare in team” solo in occasione dei gruppi di studio all’università o in certi progetti in vista di alcuni esami, ma forse a breve avrò la possibilità di sperimentare il lavoro di gruppo anche nella professione vera e propria, per questo l’argomento mi interessa.
Nel primo articolo, Francesco sottolinea i vantaggi del lavoro in team (aggiornamento maggiore, svariate prospettive e punti di vista, molti contenuti…) e gli svantaggi naturalmente (la presenza di componenti del gruppo deboli o poco collaborativi ad esempio) e parla di due modelli per la creazione di un team, quello piramidale e quello “a tavola rotonda”, quest’ultimo più partecipativo potremmo dire. Nel secondo articolo, più concreto, si parla invece degli investimenti di denaro, ma soprattutto, del rapporto fra i cosiddetti buoni propositi e la realtà… è proprio riguardo a questo discorso che voglio collegarmi…

Francesco scrive “Siate onesti con voi stessi: guardate una vostra giornata tipo e fatevi carico solo degli impegni che sareste realmente in grado di affrontare“… ecco questo è il maggiore interrogativo che mi pongo riguardo l’imminente arrivo del nuovo anno. All’orizzonte si palesano due impegni lavorativi importanti: da un lato, una professione per me del tutto nuova, ma fortemente desiderata e in linea con i miei obiettivi e i miei desideri (oltre che con gli studi appena conclusi); dall’altro lato, un lavoro necessario per “sopravvivere” economicamente ma, allo stesso tempo, conosciuto e in cui mi sento a mio agio, sia come ambiente che come compiti da svolgere. Da un lato, la novità, quindi, dall’altro, il noto e quotidiano. L’essere umano è curioso di natura ed è giusto rivolgere l’attenzione a qualche nuova esperienza che capita sulla propria strada, però c’è sempre quel velo di paura di non essere in grado di far fronte all’ignoto e di dover / voler mantenere un legame col passato e col conosciuto.
Mi troverò costretta a far fronte a una marea di lavoro e impegni che mi occuperanno tutta la giornata (e forse anche i weekend), allora mi chiedo potrà sopravvivere questo blog anche senza un aggiornamento costante? E’ mia intenzione non mollare questo spazio, anche se dovessi aggiornarlo solo qualche volta al mese, spero con contenuti di rilievo vista l’interessante attività che probabilmente a breve inizierò a svolgere, se così sarà rimarrà un forte collegamento tra i contenuti 2007-2008 (che definirei temi legati al mio mondo universitario) e i nuovi temi. Spero di riuscire a incastrare i due lavori, la palestra, la lettura, il cinema e l’impegno personale del blog, ma inevitabilmente non potrò essere costante in tutto… non so se riuscirò ad affrontare tutti gli impegni e se questi possono essere umanamente tutti gestibili ma farò del mio meglio… lo prometto a tutti i lettori!
Per quanto riguarda il lavoro di squadra sono veramente curiosa e felice di iniziare questo nuovo tipo di esperienza e naturalmente vi terrò aggiornati un po’ sugli sviluppi del progetto a cui mi appresto a prendere parte… vi confesso che ho paura ma non vedo l’ora di iniziare, un sogno forse si avvera… 🙂

Annunci

Responses

  1. Ciao Lara, sono contento che gli articoli ti siano piaciuti e che ti siano stati utili!

    Ad onor del vero però, l’autore di entrambi è il bravo Marco Mocca (amico ed ex collega) , che ha accettato di contribuire al blog con un paio di guest post su un argomento del quale ha avuto parecchia esperienza in passato 😉

    Un saluto e un augurio per un sereno 2009 😀

  2. Mi perdoni allora Marco Mocca 🙂 in questi gg sono stata un po’ di fretta e non avrò letto bene bene questo particolare, ma a Gennaio sarà probabilmente peggio… sono un po’ preoccupata che gli impegni non mi opprimano!!

  3. Buon anno!
    http://cobain86.wordpress.com/2009/01/01/buon-2009-a-tutti/

    Marco


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: