Pubblicato da: lary1984 | gennaio 9, 2009

“Sfide visuali” all’orizzonte

Leggo oggi sul blog di Cordef questo articolo sul visuale Becoming Screen Literate: il post si riferisce in particolare a questo articolo del New York Times di Kevin Kelly.

Si parla in sostanza della “società del visuale e dell’immagine“, video e foto sparse ovunque intorno a noi, della tecnologia che ha superato l’oralità e ci porta gradualmente verso una nuova mentalità e un nuovo modo di vedere le cose, orientato allo “schermo”. C’è un flusso costante di immagini, link e testi che scorrono davanti a noi e non si arrestano mai, dandoci spesso un senso di vertigine e di incapacità di “stare al passo” con questo movimento.  Si parla della facilità di creare attualmente video digitali e di editare immagini a proprio piacimento, dei mash-up creati dagli utenti, di vari strumenti utili per la gestione e la manipolazione delle immagini statiche e in movimento e di alcune sfide per il futuro.

Mi ha colpito il titolo di questo articolo, perchè a breve avrò la possibilità di sfidare queste questioni relative alle immagini, e in particolare ai video, in un lavoro che mi impegnerà quotidianamente e quindi devo cominciare a entrare nell’ottica di un nuovo modo di vedere le cose, non più solo testuale (come è stato finora, ad esempio in questo blog) ma anche e soprattutto visuale, e devo riuscire realmente ad entrare nell’ottica concreta dei concetti astratti che finora ho solo studiato (e poco applicato) all’università. Arriva sempre il momento cruciale dell’applicazione delle teoria e per me sta per arrivare ora.

Credo che le idee manifestate da Kelly nel suo articolo, anche se un po’ utopistiche e astratte (un po’ come quelle di McLuhan quando scrisse La Galassia Gutenberg), siano molto vicine al processo che davvero si sta verificando nella società contemporanea. Non credo, diversamente dall’autore, che tutti siamo in grado di produrre “testi visuali”, o meglio non tutti siamo in grado di farlo a un livello qualitativamente di rilievo… occorre esercitazione e, credo, anche una certa sensibilità personale…

La sfida che mi pongo da questo momento in poi, per quanto riguarda l’impegno che mi sono presa a carico attualmente (e di cui prometto che vi parlerò a tempo debito), è quello di riuscire a produrre contenuti che vadano oltre quello che ho fatto finora, che non siano dunque semplicemente amatoriali, ma che siano di qualità, utili per gli utenti e davvero “pensati” in quanto a stile ed efficacia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: