Pubblicato da: lary1984 | gennaio 17, 2009

Ansia da prestazione: i dubbi del blogger

Sembra che Francesco Gavello mi legga nel pensiero, dopo una lunga settimana in cui non ho avuto manco il tempo di respirare, mi concedo un po’ di relax a casa (relax per modo di dire visto che ho qualche malanno di stagione e mi tocca leggere in fretta e furia un libro da consegnare tassativamente in biblioteca Lunedì), entro nel suo blog e leggo questo articolo “I falsi miti del Blogging: quando un post al giorno non è tutto ciò che ti serve per avere successo“.

Effettivamente il principale problema che sto affrontando in questi giorni, problema a me finora ignoto visto che ho sempre condotto la vita di studente e lavoratrice solo a tempo parziale, è quello dell’aggiornamento del blog. Tra doppio lavoro, uscite, palestra e lettura non riesco a concedere più molto tempo al blog. Ora mi chiedo, quali conseguenze può portare questo mio nuovo comportamento alle visite e all’interesse dei lettori, oltre che ai contenuti pubblicati? Osservando le statistiche di traffico, mi rendo conto che le visite non sono affatto diminuite in questo periodo poco proficuo e rimango un po’ perplessa…
Secondo Gavello “con un solo buon articolo ogni due, tre giorni ti assicuri che la maggior parte dei tuoi lettori decida prima o poi di fare un giro sulle tue pagine e di commentare un tema che è ancora all’ordine del giorno. Con decine di articoli che saturano il tuo canale comunicativo ogni settimana, nella migliore delle ipotesi a venire letto e commentato sarà solo l’ultimo dei post che in quel momento viene proposto… Più articoli pubblichi, più aumenti la possibilità di disperdere l’attenzione“. Insomma i lettori hanno un tempo naturale di assorbimento dei post, come me e come gli altri blogger hanno altri impegni durante la giornata e poco tempo da dedicare alla lettura, quindi anche per loro sarà difficile assorbire tutti i post pubblicati quotidianamente da un blogger molto produttivo e molti buoni post potrebbero finire un po’ tralasciati e poco discussi. Inoltre il blogger deve tenersi il tempo necessario per leggere e commentare gli altri blogger, facendosi conoscere nella blogosfera.

Queste parole di Gavello sicuramente mi tranquillizzano e riducono la mia ansia da bassa produttività, anche perchè il tempo che non posso dedicare al blog, in realtà non è tempo perso, perchè mi sto dedicando a un progetto molto importante per il mio futuro e, spero, per la mia carriera. Sicuramente un progetto che avrà riflessi anche su questo blog, diretti e indiretti, e potrebbe portare un forte aumento delle visite.
Come mi consigliate di muovermi, ponendo la situazione in cui il link al mio blog sia pubblicato su un sito quotidiamente visitato da numerose persone (in quanto si tratta di un media di informazione locale online innovativo) e ponendo di avere sempre questo poco tempo a disposizione per aggiornare il blog (soprattutto nel weekend)?

Annunci

Responses

  1. linkati, quale sarebe il problema?
    se riesci a postare ogni fine settimana, non andrebbe male, tanto IMHO conta la qualità dei post, non la quantità

  2. Anche io penso che conti più la qualità che la quantità, ma essere linkati su un prodotto editoriale che leggono in tanti (anche se a livello locale) è una bella responsabilità… diciamo che dovrei ridurre i post personali ma mi piace scriverne ogni tanto…

  3. Per esperienza posso dirti che alle persone piace, non solo leggere la notizia, ma anche leggere le sensazioni o le opinioni di chi la scrive, conoscere quella persona, sapere dei suoi gusti… in questo caso il blog potrebbe diventare un’appendice utile e molto visitata del sito locale.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: