Pubblicato da: lary1984 | marzo 7, 2009

The Millionaire, il gioco e la vita reale

Catacresi mi ha portato a vedere il film “The Millionaire” perchè ha trovato un’offerta in un cinema di periferia, di quelli piccoli, di nicchia, che cercano di invogliare i giovani a guardare film un po’ complessi o storici, e io ho accettato. Ho avuto ottime esperienze di visione di film che avevano preso grandi premi (questo ha preso ben 8 Oscar), penso al mio preferito “I segreti di Brokeback Mountain“, quindi le attese erano elevate.

La storia di “The Millionaire” è particolare, in tutto il film si intreccia il gioco con la vita privata, il momento di intrattenimento della tv con la dura e triste realtà della povertà in India. Il protagonista, un poveraccio delle baraccopoli indiane, partecipa a “Chi vuol essere milionario?” non con l’intento di arricchirsi ma per ritrovare la sua donna amata storica. Riesce a rispondere correttamente a tutte le domande e questo suona strano visto che non ha mai studiato; in realtà per un curioso caso del destino tutte le domande si collegano alla sua vita dall’infanzia fino all’età adulta: l’incontro con l’attore preferito, la morte della madre per cause di lotta religiosa, il fratello che si aggrega a una cosca mafiosa e diventa un killer, il traffico di organi e prostituzione, il lavoro minorile come mendicante, l’attività di ladro e l’incontro con la donna amata. Insomma un percorso della biografia del protagonista che avviene grazie alle domande poste dal conduttore. Un modo diverso dal solito per parlare di temi difficili e crudi come la povertà, la scarsità di igiene, le guerre religiose, lo sfruttamento e la violenza nei territori dell’India, ma si parla anche di urbanizzazione, dell’evoluzione della società e di un percorso di maturazione e crescita dei personaggi, dove si acquista sempre più consapevolezza di sè e del proprio mondo.

Consiglio a tutti la visione di questo delicato e forte film, non annoia, ma in un modo giocoso e alternativo racconta di una realtà che conosciamo solo grazie alla tv e ai telegiornali, una realtà che ancora non è considerata da prima pagina, ma che esiste e si evolve. L’India è destinata a diventare una delle terre più popolose e influenti nel mondo, credo che dare uno sguardo a certe tematiche e situazioni sia fondamentale per il nostro avvenire e farlo con un film è certamente più interessante, per molti, che informarsi in prima persona.

The MillionairePremi Oscar:
– Miglior Film
– Miglior Regia
– Miglior Fotografia
– Miglior Montaggio
– Miglior Colonna sonora
– Miglior Canzone originale
– Miglior Sceneggiatura non originale
– Miglior Missaggio del Suono

Annunci

Responses

  1. Un bel film, forse un po’ troppo ruffiano e furbetto nell’acchiappare i sentimenti degli spettatori ma vale sicuramente il prezzo del biglietto. Spero non te ne sia andata alla fine del film ma abbia visto il magnifico balletto in puro stile Bollywood che lo chiude!!

  2. Io ho pagato solo 3 euro, era un’offerta giovani in un piccolo cinema periferico, non multisala 🙂 si ho visto tutto, devo dire che le musiche del film sono tutte molto belle e infatti ha vinto due oscar anche musicali…

  3. L’articolo è stato pubblicato anche da Portale Giovani


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: