Pubblicato da: lary1984 | aprile 23, 2009

La rivincita del Rom: solo falso buonismo degli italiani?

FerdiIl Grande Fratello 2009 è finito e abbiamo il nome del vincitore: Ferdi. In questa sede non voglio discutere dei meriti e demeriti dei personaggi all’interno della casa, né dei litigi o delle storie d’amore, bensì vorrei parlare del significato che può rivestire la vittoria di un concorrente di origini Rom, anche se pienamente integrato nella realtà italiana.

La proclamazione di un montenegrino a “personaggio preferito della Casa” sembra contraddire quella che è l’opinione pubblica, l’atteggiamento degli italiani nei confronti delle popolazioni nomadi e di coloro i quali sbarcano quotidianamente sulle coste del Bel Paese. Una domanda sorge spontanea: il risultato di Ferdi è stato abilmente contraffatto dagli autori del programma oppure gli italiani si dimostrano un popolo di falsi buonisti o ancora quello che ci mostrano i mass media sono soltanto fandonie e non esistono quindi questi episodi di razzismo?

Siccome non posso avere risposte riguardo alla prima alternativa, mi limito a credere che le altre due possibilità possano aver influito positivamente sulla vittoria di Ferdi, insieme anche a tutta la love story creata ad arte con Francesca e arrivata al culmine durante la serata finale, quando c’è stato il ballo e il bacio in diretta, a livelli di sdolcinatezza e teatralità incredibili.

I mass media (e anche i new media se pensiamo ai mezzi di informazione online) amano costruire storie ad hoc, spesso ampliando e rendendo più gravi del previsto eventuali episodi di intolleranza che si verificano contro i nomadi. Tutto viene ingrandito e teatralizzato.  I pochi episodi di violenza che si verificano vengono estesi a tutto il territorio italiano, come fossero la quotidianità. Il popolo italiano non è così razzista come vogliono farci credere.

A lato di questo ragionamento, ci sta anche la situazione contraria. L’italiano tende all’intolleranza (anche se spesso non violenta) contro chi è diverso da lui, ma poi quando si tratta di premiare una storia difficile e triste non si tira indietro, perchè la desiderabilità sociale si sa è più importante dei pensieri reali. E allora era desiderabile far vincere chi viene da lontano e, sebbene così giovane, ha avuto tante disgrazie e problemi nella vita, ma ha saputo ricostruirsi una vita e integrarsi, legalmente, nella comunità italiana.

Spero che i soldi guadagnati da Ferdi vengano ben utilizzati, anche per ritrovare la sua famiglia. Onestamente, avrei ridotto il premio e lasciato qualcosa per le popolazioni abruzzesi che in questo momento ne hanno particolarmente bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: