Pubblicato da: lary1984 | maggio 22, 2009

Una nuova paura dilaga… la “paura del blog”

Scrivo questo post perchè mi sono capitati diversi casi in questo periodo pre-elettorale e voglio capire le ragioni reali di questo strano comportamento. Molti politici dei vari schieramenti (per lo più locali) a cui mi sono rivolta negli ultimi articoli, mi hanno contattato via mail o sms chiedendomi di parlare di persona, piuttosto che tramite il blog.  Le ragioni sono state le più diverse. In particolare, o per avere maggiore privacy o per costruire un dialogo più “caldo”.

Ora, premetto che mi fa tantissimo piacere aver risentito vecchie conoscenze, persone che mi sono state vicino durante l’infanzia e persone con le quali non avrei mai avuto occasione di parlare se non in questo frangente e mi fa piacere che queste persone mi chiedano di potermi rivedere o incontrare per la prima volta o parlare faccia a faccia, ma ritengo doveroso spiegare il motivo per cui io desidererei continuare a discutere qui sul blog.

Il blog nasce con uno spirito ben preciso, quello di condividere e di permettere la discussione pubblica; di permettere anche a chi non avrebbe il coraggio e la voglia di farlo di persona di esprimere le sue idee, ma anche di mettere in comune queste idee con diverse persone in una conversazione che abbraccia uno spettro ampio di lettori. Dunque, se io dovessi andare a parlare in privato con queste persone, in privato intendo con messaggio privato su Facebook, tramite mail/sms o faccia a faccia, agli altri elettori /cittadini come me quanto gioverebbe? A chi non ha la faccia tosta di esporsi e magari prendersi delle critiche, quanto gioverebbe se io andassi a farmi un aperitivo in solitaria con la persona a cui mi rivolgo? Certo, potrei scriverne qui, ma non sarebbe allo stesso modo stimolante e potrei essere tacciata di soggettività e di scrivere solo opinioni personali. Come potrei dare prova che le parole che riporto le ha dette proprio quella persona?

Invece le parole restano. Saranno più fredde di un sorriso o di una pacca sulla spalla, ma possono provare le promesse e le dichiarazioni che vengono esposte in fase pre-elettorale e allora sì che si potrà vedere se davvero vengono mantenute nei fatti e nessuno potrà contestare che il blogger si è inventato tutto.

E allora invito, per l’ennesima volta, i candidati a governare questo paese ad esporsi, a intrattenere pubbliche discussioni e a non aver paura dello strumento blog e dei nuovi media, ma soprattutto della parola scritta, al di là degli slogan e dei discorsi pre-formattati. Siate spontanei e non abbiate paura della conversazione online. Se volete davvero avvicinarvi ai giovani, dovete essere coraggiosi e anche multimediali, in prima persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: