Pubblicato da: lary1984 | agosto 26, 2009

Bagnolo: una Fiera fotocopia, anzi peggio

Come ormai tradizione, torna anche quest’anno la Fiera di Bagnolo in Piano, appuntamento che si tiene nel centro del paese della Bassa reggiana la prima domenica di settembre (dal venerdì al mercoledì).

E’ arrivato in questi giorni nella buca delle lettere di ciascun bagnolese l’opuscolo con il programma della manifestazione. Nella prima pagina è possibile leggere un breve pezzo del sindaco neo-eletto Paola Casali, in cui il primo cittadino spiega che, a causa delle ristrettezze economiche in cui versano le casse comunali, si è dovuto procedere a ridimensionare gli spettacoli e le attrazioni della fiera e, addirittura, a cancellare l’ormai storica gara ciclistica del lunedì per le strade del paese.

Se pensiamo che, a differenza di tutti (o quasi) i Comuni della provincia di Reggio, Bagnolo non ha programmato alcun cartellone di eventi estivi, nè feste politiche (ad es. del Pd, che è il partito di maggioranza), nè altre occasioni di intrattenimento, a parte la festa della birra (organizzata da Zuccagialla, circolo sportivo) e i dibattiti politici pre e post-elettorali, risulta oltre modo scandaloso che l’unica iniziativa tradizionale venga ridotta.

Non solo. Già da anni la Fiera di Bagnolo raccoglie una quantità minima di spettacoli e pure di basso impatto e interesse. I soliti fuochi (pochi e omogenei), la solita sfilata di moda a basso costo, la solita commedia dialettale, la solita serata musicale (quest’anno con piano bar e karaoke… ), insomma nulla di nuovo, ma soprattutto nulla di eccezionale. Quest’anno si vuole diminuire questo già minimo elenco di possibilità.

Mi chiedo e chiedo all’attuale (e precedente) amministrazione comunale dove finiscano i soldi dei contribuenti, di chi paga ancora l’ici come me. Mi chiedo perchè paesi come Cavriago, Boretto o Novellara, che non sono poi così più grandi e importanti di Bagnolo, riescano a combinare qualcosa e da noi manco un evento. Parlare di scandalo credo ormai sia poco. Speravo che almeno la Fiera mantenesse una decenza visto che a Bagnolo non c’è più nient’altro. Perchè poi montare il palco in piazza quando non c’è nulla in programma in estate in centro? Almeno risparmiate le forze e i soldi per “fare qualcosa”.

Annunci

Responses

  1. Alcuni pareri raccolti su Facebook.

    L: questa volta mi ha fatto davvero imbufalire leggere il programma e il discorso del sindaco anche se, non metto in dubbio, che ci siano responsabilità dell’amministrazione comunale precedente…
    F: hai ragione! è mai possibile che a bagnolo non riesca mai niente di ben fatto?
    L: cioè Cavriago fa eventi tutto l’anno, Boretto fa la fiera di settembre e chiama comici da Zelig, novellara fa il Nubilaria celtic festival… e a Bagnolo??? niente! solo una Festa della Birra, grazie alla collaborazione con ZuccaGialla.. e poi scrivono che non hanno soldi??? ma x favore… e tutte quelle concessioni edilizie al Parco Europa?? se lo stanno mangiando tutto con edifici orrendi, dove finiscono i soldi delle tasse e dell’edilizia?
    F: piacerebbe tanto saperlo anche a me…un festival carino,semplice ma di qualità…non pretendiamo mica la luna!anche solo tre sere…ma ben fatte!
    L: già proprio così, cmq la giunta dovrebbe prendere lezioni dagli altri paesi reggiani perchè mi sa che a Bagnolo c’è qualcosa che proprio non va…
    F: si ma in piu campi…non solo per le attività estive…vogliamo parlare dei giovani? posti di aggregazione e attività? non ci sono mai state e non si possonon creare dal nulla…e non diamo la colpa al fatto che bagnolo è vicino a reggio.

    A: io sarà due anni che non ci metto piede…giro dalla zona industriale e via
    L: però fa incavolare vedere che nel tuo paese non fanno mai nulla (intendo il Comune) e quando lo fanno lo riducono per mancanza di soldi, ma dove li usano sti soldi? gli altri paesi riescono a organizzare qualcosa, anche con poche finanze, a bagnolo no, non riescono a fare nulla!
    A: si ma ormai non mi incavolo piu..x’almeno alcune cose buone sono state fatte..vedi il cento giovani…

  2. vedi..il nuovo Sindaco (e chi ci sta dietro che poi sono semore quelli dagli anni 90 !) si dimostrano subito per quello che sono anzi per quello che gli interessa. Lo sport (pensa che questa gara la fece già Fausto Coppi !) non conta; siamo riusciti a cancellarla dopo 60 anni di storia. Invece i cartelli della nuove aree edificabili (vedi nel Parco Europa) ci sono già e belli grandi con delle belle fotografie di palazzine che al parco lasceranno poco di..parco…comunque l’avete votata e ve la (ve li) tenete..io a Bagnolo non compro + nemmero il giornale..purtroppo però sono costretto a pagare le tasse e dare i soldi a sta gente..sobh..ultima cosa..andare a fare un giro a Pieve Rossa alla ex scuola elementare nonchè sede dell fondazione Sarzi fiore all’occhiello della Casali..dire abbandonato e lercio è poco…VERGOGNA..

  3. Basta con questa storia del chi ci sta dietro!! Mi sono stufato di queste dietrologie sciocche! Diero non ci sta nessuno! Dietro ci sta un bilancio lasciatoci in eredità dalla scorsa gestione che sulla fiera aveva messo 3000 euro!! Ne abbiam trovati 12000 e facciamo la solita fiera!! Appena avremo la possibilità di muoverci autonomamente, con un bilancio fatto da noi e non da altri daremo le risposte che riterremo di dare! I cartelli delle aree edificabili sono un’altra eredità che nemmeno Nizzoli con la sua sicumera avrebbe potuto cancellare, i diritti edificatori non si cancellano, lo sapete è vero??!! Tra le altre cose non sono certo nel parco Europa ma ai suoi margini! La corsa in bicicletta è poco partecipata e in più le associazioni ciclistiche, cui abbiamo chiesto uno sforzo, cioè di non farsi pagare, per la fiera ci hanno risposto picche! Per quel che roguarda le scuole di Pieve rossa, saranno ristrutturate e date alle associazioni che ne facciano richiesta! Basta, lasciateci lavorare e tra un anno giudicherete!! Il resto sono polemiche senza costrutto che vanno trattate per quel che sono! Tra l’altro i giudizi sommari senza sapere di cosa si parla rappresentano una mancanza di rispetto verso chi si è impegnato per realizzare un evento ( la fiera) che non era affatto scontata viste le risorse che erano previste in origine!!

  4. Mah vedi il fatto che siate li da poco è falso; la Paola Casali è in amministrazione da 20 anni ! se avesse voluto fare qualche cosa per le scuole di Pieve Rossa lo avrebbe fatto con i 3 sindaci precenti ! invece di farla finire così..o questo era lo scopo reale di fondo??. E poi quando si dice quelli che ci stanno dietro s’intende il partito (che è fatto da persone di Bagnolo e non da entità astratte), che è quello che ha candidato i sindaci che c’erano prima; come dire si manda avanti un proprio uomo, lo si elogia in campagnia elettorale poi quando è finito il suo giro, lo si cestina malamente…faranno così anche con voi?? io mi incomincerei a preoccupare se fossi in voi..
    per la gara ciclistica, ti assicuro che non è un fatto di “essere poco partecipata” (e poi da chi dai corridori o dalla gente..non si capisce); di gare in emilia romagna ne fanno tutte le settimane e quindi la richiesta c’è (sono nell’ambito delle corse da 25 anni e quindi lo so). Se poi Bagnolo non trova sponsor e qualche risorsa propria io non la leggo come un fatto “politico” ma come una sconfitta della comunità bagnolese che da delle priorità ad altro e non allo sport di ragazzi adolescenti..poi se siamo messi così ..auguri a tutti ..e visto che dobbiamo lasciarvi lavorare ..lavorate ..ma almeno lasciateci la libertà di pensare e scrivere quello che vediamo del paese nel quale abitiamo e paghiamo le tasse e tante anche se c’è gente (in famiglia) in cassa integrazione da marzo a zero ore e nulla il comune di Bagnolo ha fatto o proposto ..possiamo vero ? grazie a risentirci

  5. Intanto la giunta non è fatta sola dalla Casali.
    Nessuno impedisce a nessuno di pensare ma il lavoro di una giunta non può essere giudicato dopo 2 mesi a meno che non si voglia fare del disfattismo! Questa è una giunta di coalizione è non c’è solo il PD ma anche Sinistra e Libertà che a Bagnolo ha eletto 2 consiglieri comiunali, più un indipendente che fa riferimento alla Sinistra ed ha raccolto 160 voti di preferenza! Tra un anno posso c ominciare ad accettare delle critiche! Adesso si tratta di critiche fatte alla precedente amministrazione, se volete continuare a farle fate pure…. mi sembra, tuttavia, un esercizio sterile!
    Sulla cassa integrazione, il comune approverà il 21 settembre un regolamento per ripartire il fondo di solidarietà che fatiscosamente abbiamo messo assieme!
    Vediamo cosà faranno le forze del cambiameto….. se lo voteranno o no!!

  6. Lara, le tue considerazioni sulla fiera e sul resto, suonano come pura retorica, parole di critica non costruttiva, ma parole di partito preso. Parole di chi non è informato. Rispetto il pensiero di tutti ma concedimi di dirti che hai scritto delle inesattezze. Certo a Bagnolo la stagione estiva è stata carente, ma cosa si poteva pretendere in mezzo alla campagna elettorale ed all’indiamento della nuova Amministrazione Comunale? Questo è stato recepito dalle associazioni e dai volontari che come accade da anni hanno organizzato il Lein Game, la Festa delle associazioni a cui ben 8 hanno partecipato dando vita ad una nuova manifestazione riuscita bene. Il palco in piazza è rimasto per la consueta serata con “Felice” a cura della Pro Loco e dell’Auser e per la serata della “Festa indiana”, confronto e fusione di diverse culture. Sulla fiera abbiamo lavorato tanto, con poco tempo e pochi soldi, non vedo il programma scarso, seguardi bene ci sono diverse iniziative, tutti i giorni sono pieni. Togliere, almeno per quest’anno, la gara ciclistica è stato un sacrificio per noi, una scelta costata a livello umano, te lo dico da bagnolese nata e cresciuta con questo tipo di manifestazioni. Per quanto riguarda il sindaco Paola Casali, come donna dovresti essere contenta che finalmente dopo per la prima volta nella storia di Bagnolo, il ruolo di primo cittadino sia ricoperto da una donna. Ti saluto dicendoti che le porte del comune sono aperte, noi disponibili al dialogo e tu se vuoi puoi parlare con noi liberamente.

  7. Prima di tutto, un cenno alla risposta di Daniele “Tra le altre cose non sono certo nel parco Europa ma ai suoi margini” parlando dei cartelli riguardanti gli edifici in costruzione. Ricordo che anni fa ci dissero che il Parco Europa sarebbe stato ampliato fino a Pieve Rossa o giu di lì. In questi giorni, ho visto però cartelli posti proprio nella zona oltre la pista ghiaiata e mi chiedo se sorgeranno edifici quindi in quella parte verde o se è solo un cartello esplicativo…

    Io, nel mio pezzo, ho cmq precisato che mi rivolgevo anche alla precedente amministrazione. Non imputo di certo tutte le colpe alla nuova giunta, ma resta il fatto che un bilancio così magro dovrà pur dipendere da alcune spese (tante) fatte negli anni scorsi… potete spiegarmi quali? dove sono finiti i soldi? in quali progetti?

    Cara Katia, grazie per essere venuta sul mio blog. Finora mi hanno risposto solo quelli di sinistra e libertà, nessuno del Pd, quindi un plauso a voi! Io vi ho sempre sostenuto e chiaramente spero che il tutto vada a buon fine. Chiedere chiarimenti, in questo clima di repressione della stampa, mi sembra più che lecito se non un obbligo per i cittadini.

    Credo che il Comune, finora (quindi con responsabilità da imputare soprattutto alla vecchia giunta) abbia fatto poco in materia di cultura e spettacolo, e il risultato della fiera 2009 lo testimonia, mi auguro che la nuova giunta faccia di più, molto di più.

    E cmq il mio partito preso siete sempre stati voi!

  8. Penso anche io che sia necessario:

    1) conoscere la situazione di bilancio ereditata dalla nuova Giunta. Non per giocare allo scarica barile, ma per fare i conti con i numeri.

    2) concedere alla nuova Giunta un minimo di tempo per cominciare a lavorare. Le domande si possono fare anche subito, ovviamente. Per le critiche, è davvero troppo presto.

    3) più in generale, informarsi sulle cose di cui si parla. Ad esempio, Mirko non sa (o finge di non sapere) che nel nuovo Consiglio comunale e nella nuova Giunta ci sono molte novità, sia come singole persone, sia come composizione politica. Per quanto riguarda in particolare la rappresentanza della Sinistra, la novità è integrale. Sempre a Mirko, vorrei dire che l’ex scuola elementare di Pieve non è più sede della Fondazione Sarzi da un anno (mica da una settimana!). Sulle prospettive di utilizzazione futura, ha già detto Daniele.

    Infine sulle iniziative culturali e ricreative: vero che la primavera-estate bagnolese è stata povera di eventi, anche rispetto ad altri comuni simili per dimensione (meno vero che sia stato sempre così: due anni fa siamo stati dentro il circuito provinciale di Mundus). Questo è uno dei punti sui quali, come Sinistra, vorremmo costruire cose nuove. Di certo, era impossibile farlo in questa estate, essendosi la nuova Giunta appena insediata.

  9. Non vorrei darti una cocente delusione ma Katia è di Sinistra e Libertà come lei stessa potrà confermarti!

  10. iNOLTRE ANDREI PIANO AD ENTUSIASMARMI PER UN PARTITO LANCIATO VERSO UN’ALLEANZA DI GOVERNO CON L’UDC. ALTROCHE’ MARINO!!

  11. Daniele, mi hai frainteso! So benissimo che Katia è di Sinistra e Libertà, infatti la preferenza era da scegliere fra te e lei… la mia frase nel commento era poco chiara: un plauso a VOI, intendevo voi due di Sinistra e Libertà! Io non sostengo il Pd, anche se simpatizzo per Marino (a tal proposito ti invito a leggere in questo blog nella sezione politica l’articolo su Marino). So benissimo della possibile alleanza con Udc, soprattutto in caso di vittoria di Bersani (vedi mio profilo Facebook dove ho linkato un articolo al riguardo)…. Mi sono spiegata male! Cmq le mie non vogliono essere critiche “distruttive” ma “costruttive”, voglio sapere cosa è successo nella scorsa amministrazione che ha provocato un tale buco di bilancio!

  12. Lara , ti propongo di vederci, così parliamo! E comunque la tua preferenza partitica, è ovvio, non è questione dirimente! Ci mancherebbe. La mia era solo una precisazione! Se non pensassi che il PD è il vero problema che blocca la sinistra italiana e rischia di dissolverla, mi ci sarei già iscritto per sostenere il fronte laico e di sinistra al suo interno! Il problema è che penso che il PD sia irriformabile e che a meno che non vinca Marino, cosa che mi pare difficile, si trasformerà in un partito centrista.

    Sul bilancio è presto detto :
    1) Meno oneri di urbanizzazione dovuti ad un calo nel settore edile ( per fortuna). Tali oneri, però a causa del costante taglio dei trasferimenti governativi ( attuato anche sotto il centro -sinistra, per essere precisi), venivano usati per finanziare la spesa corrente: asili, scuole, cultura, sfalci dell’erba, neve), ora che mancano gli oneri e non possiamo chiudere gli asili, dobbiamo far fare uno sfalcio in meno e giustamente i cittadini si lamentano!
    2) Meno ICI, il taglio di Berlusconi all’ICI per i ricchi ( l’altra era già stata tagliata da Prodi) senza restituzione del corrispettivo ai comuni ci sta ammazzando tutti, mica solo Bagnolo.
    3) Impossibilità a fare manovre tariffarie o sulle imposte: tutte bloccate.
    4) Introduzione, sempre da parte del governo, di regole sul finanziamento degli investimenti già fatti ( prima si potevano finanziare a debito, ora no). Ora non sappiamo come pagare e i fornitori premono!
    5) Contratti di servizio troppo onerosi ( questa è una responsabilità di chi ci ha preceduto) che stiamo cercando di mappare e ricontrattare.
    Questo è quanto Lara…..

  13. Cari “compagni”, vedo i vostri ragionamenti in affanno, NOI siamo i buoni e puri, gli altri sono i cattivi, i cementificatori, gli inquinatori e su dai ancora a mani aperte a saccheggiare Bagnolo, la realtà è diversa, vi siete costruiti un nemico che non c’è.
    Comunque a Lara, qualcuno del PD partecipa e segue il tuo blog, è il segretario locale, siete troppo presi dal passato e dal vostro modello che fate fatica ad inquadrare chi oggi a bagnolo rapparesenta la classe dirigente del PD.

  14. Riconosco che i dirigenti locali del PD, non tutti, ma il PD è un partito grande ed è normale che abbia articolazioni interne. Sono decisamente migliori di quelli del passato ed è per tale ragione che ho sceltpo di accettare la scommessa di governare assieme!

  15. Nessuno dice che quelli del PD sono “brutti, sporchi e cattivi”, come dice dice Daniele se lo pensassimo (il che sarebbe sciocco e presuntuoso), non avremmo corso alle amministrative in coalizione, non avremmo passato mesi a fare un programma insieme e non saremmo qui a governare il nostro paese coalizione. Il PD ed i suoi dirigenti devo avere però il coraggio di riflettere e fare autocritica su gli ultimi anni e sulle scelte fatte. Non serve piangersi addosso…. A Bagnolo siamo qui insieme a lavorare coesi per il miglioramento del futuro di tutti! Lara parliamoci, non solo in questo blog, i rapporti interpersonali sono molto più espicativi ed umani!

  16. Scusa Nicola, effettivamente hai già partecipato altre volte su questo blog (credo tu sia stato uno dei pochissimi del Pd), te ne devo rendere merito! Di certo ci si aspetterebbe qualche risposta in più dal partito di maggioranza locale e dal sindaco, ma so che ci sono delle barriere tecnologiche da affrontare… La stessa Casali aveva dichiarato alla Ctl di non conoscere nemmeno cosa fosse il wireless (mi chiedo come potrà mai preparare un progetto a questo livello… io avrei evitato di dirlo, pessima figura sulle nuove generazioni da parte di un primo cittadino!).

    Mi auguro che riuscirete a lavorare insieme. Il Pd a livello nazionale va a rotoli e, piuttosto che cercare alleanze a sinistra, si rivolge al centro (Udc in primis), come potrà mai essere credibile un partito che cerca alleanze verso destra proclamandosi di sinistra?? Spero a livello locale che la cosa sia diversa e, ammetto, è già iniziata bene, vista l’ampia partecipazione di Sinistra per Bagnolo in Giunta!

    Purtroppo i tempi di lavoro (anche se sembra strano, e questo dimostra come sul precariato ci sia molto da lavorare a livello di leggi nazionali, lavoro ormai 7 giorni su 7 – weekend part time) non mi permettono di avere molto tempo libero. Il blog è l’unico mezzo di comunicazione per sopperire l’impossibilità di recarmi di persona nei vari luoghi e per dialogare a distanza.

  17. Ciao, Lara quando abbiamo iniziato il percorso di NOI BAGNOLO mi premeva, come segretario del PD locale avere un’alleanza forte a sinistra.
    Perchè è solo la “sinistra” che oggi può definire politiche eque e rappresentare le fasce più deboli della società che in questo periodo ha smarrito un riferimento partitico.
    Anche a Bagnolo, terra non immune da questa crisi globale, le politiche di sinistra devono farsi sentire, da una postazione di governo è meglio.
    Sta a noi andare verso il nuovo, io sono meno giovane di altri amministratori, è da quasi trent’anni che faccio attività di partito la prima iscrizione alla FGCI risale al 1978, ma credo fermamente che è dovere civile e morale per chi ama la propria terra attivarsi e rendersi parte attiva nella gestione della cosa pubblica, evitando che siano “sempre gli stessi” ad occuparsene.

  18. Ho scoperto solo ora tutto ciò e fra tutto quello che si è detto nessuno di voi ha preso in considerazione che l’unico evento davvero culturale della fiera è stata la presentazione del libro di Casainsieme e come al solito tutto quello che è fatto con grandi sacrifici, l’unica cosa che va valorizzata nessuno l’ha in nota…c’erano 20 opersone a far tanto ad ascoltare musica e lettura davvero emozionante e non perchè ho contribuito anch’io ma perchè Bagnolo è solo capace di criticare e non muove un dito… dov’erano tutti agli incontri che abbiamo fatto a maggio per libri in viaggio e non erano solo per i bambini e genitori, dove erano tutti alla maratona di lettura…la fiera è si penosa da anni oramai soliti banchi, solite cose ma questo vogliono i bagnolesi e intanto si lamentano!!!!!!
    partecipare partecipare diceva qualcuno e fare qualcosa… e mollare questi discorsi politici..non se ne può più…chi di voi farebbe qualche cosa senza portarsi in tasca almeno le spese? io lo sto facendo e con un grande sforzo!!!!

  19. 20 persone? non credo sia stato un grande successo! questo dimostra quanto attirino le iniziative della Fiera… se ci entusiasmiamo per 20 persone, qualcosa non va… Credo che a Bagnolo non siano in grado di pensare eventi per fette più grandi di pubblico! Io personalmente sto contribuendo ufficiosamente alla nascita di un’importante iniziativa bagnolese, la quale però non sta riscuotendo l’interesse che meriterebbe (a costo praticamente zero) in Comune, questo mi fa passare la voglia di contribuire ancora!

  20. Qualcuno con tanto entusiasmo e tanta capacità c’era…Perchè non lo avete votato????

  21. I motivi per cui non ho votato quel “qualcuno” sono principalmente due:

    1) anche se era una “lista civica” rispecchiava ideologie di centro-destra (vedi sicurezza e politiche sulla famiglia)

    2) parlava molto di valori e poco di azioni concrete, soprattutto la cultura non era molto sentita nel programma


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: