Pubblicato da: lary1984 | ottobre 28, 2009

Pd: ha vinto Bersani, come volevasi dimostrare

Pierluigi BersaniArrivo un po’ tardi con il commento sulle primarie del Pd, lo so, sinceramente ero indecisa se scrivere qualcosa o meno, primo perchè era troppo scontato il risultato e secondo perchè non ho votato (il motivo al punto 1) e quindi mi sentivo poco coinvolta (vedi questo mio vecchio post).  Stamattina però ho letto questo articolo di Giovanna Cosenza e non posso fare a meno di pensare che in questo post ci stia tutto il mio pensiero, pari pari.

Bersani non è il nuovo. E’ un volto visto e stravisto, rappresenta una vecchia concezione di politica, una vecchia “ala” di partito. Non metto in dubbio la sua competenza di amministratore, ma nel suo percorso politico durante le primarie non hai mai detto nulla di veramente nuovo e innovativo.

Bersani ha sbagliato da subito la comunicazione. Prendo spunto qui proprio dall’articolo della Cosenza. Il primo atto del Pd di Bersani è stato parlare di lavoro, ottimo argomento, peccato che sia stato ampiamente anticipato dal Pdl. Nessuno crede veramente al “valore del posto fisso” nel centrodestra, eppure è bastato dirlo per eclissare qualsiasi tentativo di alzare la voce da parte del centrosinistra. Primo round già perso in partenza per il neo-Pd. Bersani sarà in grado di farsi sentire, di far sentire la voce di milioni di elettori che non si ritrovano nella politica di Berlusconi? Non solo ora che è stato appena eletto e non solo quando sarà a rischio la poltrona (come d’altronde ha fatto Franceschini, “vivo” solo alla fine), ma sempre, per tutta la durata della sua segreteria… mah!

Bersani lavora ancora sulle grandi intese più che sulla distinzione. Il neo-segretario è pronto ad allearsi con i cattolici dell’Udc e con chiunque sia “contro” Berlusconi. Certo per vincere conta far numero, eppure credo che il Pd abbia bisogno prima di tutto di “distinguersi”, di mostrare quelle che sono le sue peculiarità e i suoi valori, prima di doverli limitare per andare d’accordo con altri. Bersani finora, mi sembra, ha pensato più alle coalizioni che a aumentare il profilo del suo partito. Insomma prima vincere e poi acquisire personalità, uhm non sono d’accordo.

Mi fermo qui, vorrei sentire anche il parere dei lettori e non voglio “segare le gambe” prima del tempo al neo-segretario che in fondo deve ancora farsi conoscere per bene. Stiamo a vedere dunque.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: