Pubblicato da: lary1984 | marzo 4, 2010

Quando il tg satirico rompe gli equilibri di un piccolo paese

Ormai ha fatto il giro dei media il servizio di Striscia la Notizia sulla “cascina degli orrori” a Ligonchio, piccolo Comune dell’Appennino reggiano, noto per essere terra di origine della famosa Iva Zanicchi.

Il tg satirico di Canale 5 ha raccolto le segnalazioni inerenti un’azienda agricola locale e i presunti maltrattamenti di animali. Mucche, vitelli, conigli e cani al freddo, al buio, in mezzo agli escrementi, con acqua da bere ghiacciata, con una possibilità limitata di muoversi e, talvolta, denutriti. Una volta sul posto, però, la troupe di Striscia è stata aggredita (prevalentemente a parole) dal titolare dell’azienda, che ha lanciato minacce e insulti.

All’indomani del servizio, i sindaci di Ligonchio e Busana, oltre ai parroci di Ligonchio, hanno dichiarato la loro preoccupazione e amarezza per quanto accaduto, “non mi risulta che la situazione sia così grave, non è questa l’immagine di Ligonchio, la nostra è una comunità operosa che lavora, questo stillicidio deve fermarsi” ha detto il sindaco, “noi non ci stiamo al seminare cattiveria attraverso denunce più o meno anonime fatte alla televisione, se si vuole cercare di fare giustizia si ricorre ai tribunali, alle autorità competenti” e ancora “noi non ci stiamo a questo uso e abuso della televisione, che presenta le immagini che vuole, che le commenta come vuole, che le fa vedere in modo che esprimano e convincano di quello che si vuole… anche con una telecamera si può fare violenza, violenza alle persone e violenza alla verità, anche una telecamera può diventare un’arma, una sopraffazione, un abuso di potere… noi non ci stiamo a mettere in piazza come delinquenti della povera gente, che hanno o avranno le loro colpe, ma di sicuro non sono persone che si stanno arricchendo alle spalle degli altri e nemmeno grazie all’illegalità, e che comunque bene o male lavorano, faticano e tribolano…” dicono i parroci.

Quello che appare evidente è che la piccola comunità ha deciso di fare squadra attorno “alle vittime” di questo presunto abuso di potere della tv, nonostante le immagini mostrate nel servizio siano eloquenti, nonostante ci siano ben poche giustificazioni da dare. Credo che la comunità di Ligonchio non stia dando un buon esempio, ma stia dimostrando una mentalità un po’ retrograda nel voler solidarizzare a tutti i costi con i cittadini. Sembra proprio che la tv abbia sconvolto la vita in questo piccolo paesino di montagna e che questa sia una colpa. Voi che ne pensate?

Annunci

Responses

  1. per quale motivo Striscia e le iene devono fare il lavoro che dovrebbe essere fatto dalle forze di polizia??

    per carità, meglio loro che nessuno, ma la polizia e i carabinieri dovrebbero farlo, non le trasmissioni televisive

  2. Sono d’accordo ma siccome in Italia, e soprattutto in certe zone dell’Italia e in certi settori, la polizia, la legalità e la giustizia sembrano inesistenti, meno male che ci sono questi programmi e tg satirici… Io penso ora che debbano essere le forze dell’ordine e l’Usl a lavorare sul caso, intanto però è stata posta attenzione sull’argomento e si è mossa l’opinione pubblica. Non c’è maggiore incentivo all’azione di quello dato da una “rumorosa” opinione pubblica. Io apprezzo il programma Le Iene o Striscia proprio perchè il loro compito è “attirare l’attenzione” su certi temi (non fare giustizia, sono cose ben diverse). L’omertà, la difesa a tutti i costi, come sta accadendo a Ligonchio, sono il peggior male della società.

  3. […] per denunciare gli sprechi del porto Ancora una volta, a breve distanza dal servizio “La cascina degli orrori a Ligonchio“, il tg satirico Striscia la Notizia torna in provincia di Reggio. Stavolta Moreno Morello fa […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: