Pubblicato da: lary1984 | marzo 17, 2010

Quando i vecchi comici tornano in tv

Sono una grande appassionata di Zelig e proprio pochi giorni fa ho avuto il piacere di stringere la mano a Flavio Oreglio, il poeta catartico, passato qui nell’ufficio dove lavoro. Negli anni la trasmissione ha visto succedersi tantissimi diversi comici che spesso hanno poi intrapreso strade diverse e carriere in altri media, come ad esempio il cinema. La novità, però, dell’edizione 2010 è quella di alternare sul palco vecchi e nuovi volti della comicità… ed ecco tornare alla ribalta Gene Gnocchi, Gaspare e Zuzzurro e addirittura Cochi e Renato.

Proprio pochi giorni fa, parlando con il comico futurista che collabora con il giornale dove lavoro, si diceva che i comici di oggi non sono più come quelli di una volta, non fanno più ridere, in passato la comicità era diversa. E, in effetti, si nota subito la grande differenza tra i nuovi comici e le vecchie glorie che tornano sul palco. A noi giovani, abituati ormai a una comicità aggressiva e volgare, piacciono di più i comici di oggi, eppure si nota che manca qualcosa rispetto al “vecchio stile”.

Mi sembra di capire (e ditemi se sbaglio) che il vecchio comico era un po’ tutto-fare: recitava, cantava, ballava… Il vecchio comico sapeva far ridere senza parlare di sesso, politica o temi piccanti. Il vecchio comico difficilmente usava parolacce e le battute erano più sottili, “più intelligenti”. Questo io vedo paragonando, ad esempio, Cochi e Renato ai comici moderni.

Allora mi chiedo, come mai i vecchi comici sentono la necessità di tornare alla ribalta? Come mai vogliono ripensarsi dietro lo schermo televisivo, rischiando di risultare noiosi e “obsoleti”? O forse è perchè il pubblico sente la necessità di tornare a quella vecchia comicità semplice e genuina, non contaminata da miti e ossessioni del nuovo secolo?

Annunci

Responses

  1. Ho guardato Zelig pure io ieri sera e quando sono apparsi Cocchi e Renato ho visto subito la differenza tra la vecchia e la nuova comicità.
    I temi più scottanti e in voga adesso, che hai perfettamente citato tu nella parte in grassetto, sembrano essere meno presenti rispetto alle attitudini dei comici di adesso.

    A me piace molto questo mix tra il nuovo e il vecchio.

    Ed è proprio questo mix che crea, a parer mio, la perfettamente rappresentazione della società di adesso.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: