Pubblicato da: lary1984 | marzo 30, 2010

Regionali 2010, in Emilia vince Errani ma avanzano i grillini

Giovanni FaviaLe elezioni regionali 2010 sono finite. Forse possiamo tirare un sospiro di sollievo e finalmente rilassarci, anche se la competizione elettorale mette sempre un po’ di adrenalina. E quest’anno l’adrenalina era ancora maggiore, perchè, oltre ai soliti partiti, in gara c’era anche il MoVimento 5 Stelle fondato da Beppe Grillo, una novità assoluta.

E che novità. Un successo senza precedenti per i “grillini” in Emilia Romagna. Successo trainato dall’ottimo candidato presidente Giovanni Favia, ma anche dal tam tam su Internet e dai recenti scandali che hanno coinvolto i politici di entrambi gli schieramenti. La sinistra di Sel, Verdi e Prc/Pdci va male, così come non vola il Pd. Molti elettori di centrosinistra si spostano dunque sul MoVimento di Grillo.

In tanti l’hanno definitivo “un voto di protesta”, oppure l'”antipolitica”, credo però che siano definizioni molto riduttive. Prima di tutto il MoVimento 5 Stelle è stato una delle poche liste a parlare di “programmi” e non di persone durante la campagna elettorale. L’uso di Internet comporta una maggiore chiarezza, semplificazione e “onestà” nel rapporto con gli elettori e questo aiuta in un clima di grande sfiducia collettiva. I temi dell’ambiente, della lotta alla “casta”, delle nuove tecnologie, sono tutti argomenti all’ordine del giorno è innegabile.

Credo che il MoVimento 5 Stelle sia riuscito a raccogliere i voti sia di una parte di coloro che probabilmente si sarebbero astenuti, sia degli “sfiduciati” del centrosinistra e della sinistra vera e propria. C’è stata un po’ di conflittualità con l’Idv, un’altra lista vittoriosa in queste elezioni, ma la presenza di candidati giovani e “freschi” ha aiutato i grillini, mentre la “caccia alle poltrone” (soprattutto in ambito locale) ha penalizzato il partito di Di Pietro.

I “grillini” sono propositivi e nuovi, due assi nella manica non da poco. Vedremo se sapranno sfruttare queste carte in Regione e a fare sentire la voce dei cittadini che non si riconoscono più nella politica tradizionale.

Annunci

Responses

  1. Anch’io voglio ringraziare Giovanni e tutti gli altri che si sono rimboccati le maniche e hanno preso sul serio l’impegno di scendere in campo. Il 7% su base regionale, senza soldi e con pochissima pubblicità (tranne la rete), è un risultato….straordinario!! Ora credo venga la parte più difficile, quella di cercare di cambiare le cose…dall’interno del palazzo. Bisognerà riflettere su questo, su come muoversi per il futuro, per trasformare le buone idee in…voti e leggi migliori per i cittadini emiliano-romagnoli. Mario


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: