Pubblicato da: lary1984 | ottobre 10, 2010

Paranormal Activity, soltanto un fenomeno mediatico

Devo essere sincera, ci ho messo un bel po’ di tempo per decidermi a vedere “Paranormal Activity“, il film considerato uno dei più terrificanti degli ultimi anni, almeno secondo il tam tam mediatico che si era scatenato al momento dell’uscita della pellicola nei cinema. “Non riuscirete più a dormire” si legge nella locandina, un avvertimento decisamente “ansiogeno”… tanto è bastato per crearmi mille dubbi sul vederlo o meno.

In effetti il film è tutto centrato sulla creazione dell’ansia, del dubbio e della paura, ma se vi aspettate immagini scioccanti, scene splatter e personaggi horror rimarrete molto delusi. Non vi è nulla in questo film che possa richiamare all’horror se non le idee e le immagini che la nostra mente crea aiutata dai sospetti dei protagonisti. Lo definirei un “horror potenziale”, perchè ha le potenzialità e la trama per esserlo ma lo diventa solo se è lo spettatore a crearsi nella testa i mostri.

“È una gran boiata, una scemenza pazzesca che non fa nemmeno paura. È stato solo un fenomeno pubblicitario” ha detto il regista italiano Dario Argento secondo Wikipedia. Direi che ha colto nel segno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: